270BIS


Roma LXXVIII E.F. Lyrics

Ti porto per mano sulla rupe tarpea
E tratteniamo il fiato per poi tuffarci gi? in apnea
In questo mondo fatato di virtu’ legionarie
E altari senza tempo e viali levigati
Dalle carezze del vento

Vieni a passeggio con me una di queste sere
Tra le bandiere nere ed un tramonto rosso
Sulla citta’ imperiale

Vieni a passeggio con me su ponte mussolini
Dove corrono i bambini con fazzoletti neri
Oggi come ieri
Oggi come ieri

Guarda che belle le aquile di marmo
Sulle colonne antiche e gli eroi fascisti gettarsi
Sulle baionette nemiche e la tua romana
Ci guarda con amore e riconosce il sangue di roma
Che ci scorre nel cuore

Vorrei potessi sentire nel tuo cuore
Quello che provo io quando carezzo quesyi pilastri
Che sono le ossa di un dio
Che mi ricorda ogni giorno che nulla e’ tramontato
E che il futuro e’ solo il ricordo
Di uno strumento passato

Vieni a passeggio con me una di queste sere
Tra le bandiere nere ed un tramonto rosso
Sulla citta’ imperiale

Vieni a passeggio con me su ponte mussolini
Dove corrono i bambini con fazzoletti neri
Oggi come ieri
Oggi come ieri

Correct these lyrics

Official lyrics powered by

Rate this song (current rating: not rated yet)
12345678910
Meaning to "Roma LXXVIII E.F." no entries yet
(*) required
(*) required

Characters count : (*) min. 100 characters required